giovedì 22 maggio 2014

Al Comune di Firenze faremo sei azioni concrete in 10 giorni

Questa mattina ho presentato insieme ai candidati di Fratelli d'Italia-AN al Comune di Firenze, dalla terrazza del NilHotel a Novoli,  6 azioni concrete che porteranno avanti  nei primi 10 giorni in Consiglio Comunale.
Ho scelto questo luogo perchè qui sotto è in atto una occupazione abusiva con riconosciuti pericoli di epidemia dalla ASL e di stabilità e sicurezza dai vigili del fuoco. L'amministrazione di Nardella, complicemente non interviene. In più la proprietà da oltre un decennio aspetta una risposta su un piano di recupero e dall'urbanistica continuano a boicottare. Così aumenta il degrado, si frena l'economia e si perdono posti di lavoro.

Alla conferenza stampa hanno partecipato anche i tre capolista Francesco Torselli, Matteo Fanelli e Vito Poma.
Queste le sei azioni concrete che Fratelli d'Italia-AN porterà in Palazzo Vecchio nei primi 10 giorni del nuovo mandato:
1) Legalità: liberare tutte le strutture occupate abusivamente da clandestini, ROM e finti profughi e condanna a lavori di pubblica utilità per ripagare i danni fatti con le occupazioni.
2) Urbanistica: numeretto come dal pizzicagnolo, basta discrezionalità nei tempi di risposta in mano ai dirigenti comunali
3) ZTL : 5 fasce - ciascuna zona ha le sue esigenze con orari e filtri
4) Movida e degrado: via la licenza ai mini market al primo sgarro delle regole sulla vendita degli alcolici.
5) Squadra antigraffitti e antidegrado. Gli angeli del bello sono eroici, ma sono stati lasciati soli.
6) Partecipate: operazione verità per eliminare quelle inutili che servono solo per prebende ai politici.