giovedì 7 agosto 2014

Le case popolari prima agli italiani. Presentata una legge regionale

-Da settembre al via la raccolta firme per legge di iniziativa popolare-

Choquecahua, Hiddelage, Sheldja, Bilaj, El Mase, Abdeerrazak... Basta scorrere l'ultima graduatoria per l'assegnazione delle case popolari a Firenze per capire che gli italiani sono una minoranza da tutelare. Così a Pisa, Livorno e in molti comuni della Toscana. Non è accettabile. Noi che abbiamo a cuore la difesa degli italiani abbiamo presentato una legge regionale per garantire che nelle graduatorie per le prossime assegnazioni almeno l'ottanta per cento sia riservato ai cittadini italiani.

La legge seguirà un doppio iter. Sia quello tradizionale in consiglio regionale che quello di legge di iniziativa popolare. A sostegno di questa legge, infatti, da settembre inizieremo la raccolta firme nelle piazze e nei mercati.