martedì 7 ottobre 2014

La Regione dia soldi solo a chi garantisce impiego ad almeno 1 allievo su 3.

La Regione Toscana eroghi fondi soltanto alle agenzie formative che nell’anno precedente hanno fatto trovare lavoro ad almeno una persona su tre. Altrimenti è soltanto uno strumento per garantire uno stipendio ai formatori, senza nessuna vera utilità”. E’ questo lo spirito dell’emendamento presentato dal nostro gruppo regionale alla legge sulla formazione professionale. Non pretendiamo che un’agenzia garantisca che tutti i suoi allievi trovino lavoro, specie in questi periodi di crisi ma almeno uno su tre, in modo da capire chi fa effettivamente attività di formazione e chi invece si limita ad avere una prebenda.