mercoledì 26 novembre 2014

Cittadinanza onoraria ai bimbi stranieri, una ridicola provocazione

Una "ridicola provocazione", un modo di "svilire il senso profondo della cittadinanza usandola come si fa con le caramelle a Carnevale, regalandola a piene mani ai bambini". Siamo assolutamente contrari alla decisione del Comune di Massa di offrire la cittadinanza onoraria a 65 bambini stranieri nati e residenti nel Comune. Si tratta di un'iniziativa gravissima frutto di un complesso d'inferiorità culturale che alberga in una certa sinistra. Diventare italiani dev'essere una conquista per coloro che sono ospiti nel nostro Paese, non qualcosa di scontato o automatico. Chi è italiano dovrebbe dare valore alla propria nazionalità e non regalarla a bambini scelti a caso tra le comunità senegalese, albanese e marocchina. Invece a Massa la sinistra ha deciso di spingere per lo ius soli, giustificandolo con il fatto che sia in vigore in alcuni Paesi. Ed è solo l'inizio, perché gli organizzatori sono intenzionati a concedere la cittadinanza onoraria ad altre 600 persone già dall'anno prossimo.