sabato 8 novembre 2014

Livorno, la Regione intervenga per “ripulire” l’ospedale

E' assurdo che tutti coloro che entrano all'ospedale di Livorno siano quotidianamente assediati da senzatetto, accattoni e parcheggiatori abusivi, la Regione deve intervenire insieme al Comune per 'ripulire' l'area e garantire decoro e sicurezza agli operatori sanitari e a chi viene a trovare i degenti.
Chiunque si rechi in ospedale, sia per motivi di lavoro che in visita ai malati deve fare uno slalom tra senzatetto e rom che chiedono l'elemosina, per poi trovarsi a dover pagare un balzello ai parcheggiatori abusivi. Nel caso di Livorno si legano diverse questioni che da tempo solleviamo anche noi: il caro-sosta nei parcheggi davanti ai nosocomi e il pedaggio 'parallelo' che gli automobilisti devono pagare ai venditori abusivi, più le cattive condizioni igienico-sanitarie causate da chi staziona tutto il giorno all'ingresso dell'ospedale per chiedere l'elemosina ai passanti. Nel bluff del modello toscano di sanità che tanto viene sbandierato dal governatore Enrico Rossi e dall'assessore alla salute Luigi Marroni c'è anche la cattiva gestione degli ingressi e degli spazi di transito: sono inutili eventuali scaricabarile sulle responsabilità, non è tollerabile pensare che l'odissea quotidiana degli operatori e dei livornesi possa continuare nel silenzio delle istituzioni. Chiediamo che la Regione faccia la sua parte nel ripristinare condizioni di vivibilità sia all'interno dell'ospedale che nelle sue pertinenze, collaborando con il Comune per migliorare anche le immediate vicinanze.