mercoledì 19 novembre 2014

Polo nautico, la Regione rischia di pagare 20 milioni di danni

E' un contenzioso che potrebbe costare alla Regione Toscana ben 20 milioni di danni, quello in corso tra i soci del consorzio nautico verso il Comune di Viareggio e l'Autorithy regionale per i ritardi nel frazionamento della concessione demaniale. Una situzione che porterà quasi certamente ad una causa civile per danni milionari contro Comune ed Authority. Abbiamo presentato un'interrogazione per chiedere al presidente Enrico Rossi e alla giunta il motivo di tali ritardi nel frazionamento della concessione demaniale e quali iniziative urgenti abbiano intrapreso o intendano intraprendere nei confronti dell'Autorità Portuale regionale per sollecitarla agli adempimenti richiesti e scongiurare il rischio di un procedimento giudiziario.


In merito al contenzioso tra Polo Nautico di Viareggio, Comune di Viareggio ed Autorità Portuale, in particolare, la situazione di stallo (dopo che alcuni lavoratori delle aziende socie sono stati licenziati, messi in mobilità o in attesa di prepensionamento in caso di riconoscimento del rischio amianto) potrebbe comportare, a fine mese, anche il licenziamento di oltre una ventina di lavoratori della FIPA, in quanto verrà a cessare la cassa integrazione in deroga.