lunedì 22 dicembre 2014

“I nostri emendamenti per gli italiani, le partite Iva, nuovi poveri e Pmi”

"I NOSTRI EMENDAMENTI PER GLI ITALIANI, LE PARTITE IVA, NUOVI POVERI E PMI"
Dal gruppo regionale pronti circa 11mila "correttivi" alla legge Finanziaria
FdI: "Quello di Rossi è un testo elettorale, senz'anima, lontano dalla realtà
Chiediamo più soldi anche per gli impianti sportivi e le famiglie tradizionali"

Firenze, 22 dicembre 2014

E' destinato a superare quota 11mila, il numero degli emendamenti alla legge Finanziaria che il gruppo regionale di Fratelli d'Italia presenta alla seduta odierna del Consiglio regionale. Lo annunciano il capogruppo Giovanni Donzelli e i consiglieri Paolo Marcheschi e Marina Staccioli. Una serie di 'correttivi' in materia fiscale, sociale e sanitaria con l'obiettivo di tutelare alcuni settori che la giunta spesso dimentica o trascura, a partire dai nuovi poveri (partite Iva sotto i 12mila euro l'anno o padri separati) fino alle Pmi virtuose. Spazio poi a una maggior tutela dei cittadini italiani rispetto agli stranieri nell'accesso a fondi e contributi. Ecco gli emendamenti più cogenti presentati da Fratelli d'Italia:


LAVORO, FISCALITÀ ED ECONOMIA

- Un punto percentuale di Irap in più a carico delle banche, con il ricavato da destinare alle Pmi virtuose che investono in innovazione, creano occupazione anche per le madri e incentivano la partecipazione dei dipendenti agli utili aziendali

- Farmaci e interventi medici gratuiti per le Partite Iva con gravi patologie e/o fatturato sotto i 12mila euro annui


PRIMA GLI ITALIANI

- I fondi come il bonus bebè, lavori di pubblica utilità e per la lotta alla povertà siano destinati per l'85% ai cittadini italiani (specie ai padri separati, per i quali dovranno essere create 'case del genitore' e alle aziende in crisi incolpevole) mentre oggi sono previsti quasi interamente per l'inserimento sociale degli immigrati e dei Rom


FAMIGLIA E STILI DI VITA

- Una quota dei fondi (300mila euro) destinati alla lotta alla discriminazione gender sia usata anche per la promozione del valore della famiglia tradizionale

- Uno stanziamento di 500mila euro per gli impianti sportivi, dal momento che ogni euro investito nello sport e nei corretti stili di vita corrisponde a un risparmio triplo nel campo della sanità

"Siamo consapevoli che una parte dei 10mila emendamenti sia ostruzionistica – spiegano Donzelli, Marcheschi e Staccioli – ma su un centinaio di voci proviamo davvero a migliorare una Finanziaria che giudichiamo senz'anima, lontana dalla realtà delle famiglie e delle imprese, inoltre a volte smaccatamente elettorale. Per difendere gli italiani, le partite Iva e le famiglie siamo pronti anche a stare qui la notte di Natale".

Ufficio stampa Gruppo regionale FdI
Marco Gemelli 338.5624777