venerdì 19 dicembre 2014

Osservazioni “taroccate” al Pit, il caso arriva in Consiglio regionale

OSSERVAZIONI "TAROCCATE" AL PIT, IL CASO ARRIVA IN CONSIGLIO REGIONALE
Interrogazione di FdI: "Verificare se il documento sui danni ambientali
inviato a Firenze è davvero difforme da quello del Comune di Lucca"

Firenze, 19 dicembre 2014

"La Regione verifichi se effettivamente il documento con le osservazioni al Pit inviatole dal Comune di Lucca sia diverso da quello esibito dall'amministrazione lucchese sul suo sito, adotti iniziative verso il Comune ed eventualmente stigmatizzi atteggiamenti di scarsa trasparenza". E' quanto chiede il gruppo regionale di Fratelli d'Italia, dopo la notizia della difformità rilevata in merito ai presunti danni ambientali causati dall'elettrodotto, citati nel documento lucchese ma scomparsi nel testo inviato in Regione. "Se ciò fosse vero – spiega il capogruppo Giovanni Donzelli insieme ai consiglieri Paolo Marcheschi e Marina Staccioli – ci troveremmo davanti a una situazione molto poco chiara, perché evidentemente qualcuno ha reputato opportuno non far arrivare alla Regione delle osservazioni importanti su una vicenda di stretta attualità e di elevatissima importanza per il futuro del territorio, magari per evitare che scattassero le clausole di salvaguardia previste per le lesioni temute al territorio. Entrambe le versioni dei documenti portano la firma del sindaco, ma differiscono nel passaggio-chiave. Al di là di eventuali risvolti che la vicenda potrà avere in altre sedi, non è pensabile che sull'adozione del tanto contestato Pit da parte della Regione Toscana possa gravare l'ombra di un 'taglia e cuci' in grado far sparire elementi da cui deriva la salute dei cittadini e dell'ambiente, in primis il caso dell'elettrodotto che da mesi è al centro di una battaglia dei cittadini nei confronti di Terna e del Comune di Lucca. Continueremo a seguire la vicenda – concludono i consiglieri – iniziando proprio con un'interrogazione in Consiglio regionale".



Ufficio stampa Gruppo regionale FdI
Marco Gemelli 338.5624777