martedì 16 dicembre 2014

Quarrata, la Regione liberi il piano di protezione civile prima che sia tardi

La Regione Toscana prenda il tempo per visionare, eventualmente correggere e dare il via libera al piano di Protezione Civile per il Comune di Quarrata, altrimenti poi dovrà assumersi le proprie responsabilità in caso di nuove alluvioni nella zona. E' quanto chiediamo dopo le segnalazioni dei comitati dei cittadini di Quarrata che denunciano come il piano sia fermo da tempo sui banchi della Regione Toscana in attesa che venga modificato. In barba all'obbligo legislativo (legge 100/2012) di avere un Piano di Protezione Civile, l'amministrazione di Quarrata ancora non dispone del documento, nonostante esondazioni e alluvioni siano piuttosto frequenti nella zona e il Comune sia uno dei più a rischio della Provincia di Pistoia. Se nessuno oggi è in grado di dare indicazioni su come provvedere all'evacuazione di anziani e disabili, poi è inutile che le istituzioni vengano a fare le passerelle quando il danno è già stato fatto.