martedì 3 febbraio 2015

“Insicurezza: il Comune di Prato rimborsi chi è costretto a difendersi da sé”

"INSCUREZZA: IL COMUNE DI PRATO RIMBORSI CHI E' COSTRETTO A DIFENDERSI DA SE'"
Donzelli (FdI): "Assurdo che i residenti di via Santa Trinita debbano pagare vigilantes contro furti e vandali: è il fallimento dell'amministrazione locale"

Prato, 3 febbraio 2015

Vandali e scippatori regnano indisturbati, e per tutelare la propria incolumità un gruppo di oltre cinquanta residenti di via Santa Trinita, a Prato, è costretto ad assoldare una guardia giurata. "E' il fallimento delle politiche sulla sicurezza del Comune di Prato" commenta il capogruppo regionale di Fratelli d'Italia e candidato governatore, Giovanni Donzelli, insieme ai consiglieri Paolo Marcheschi e Marina Staccioli. "E' assurdo che i cittadini debbano rivolgersi alla sicurezza privata per difendere i propri beni dalla microcriminalità, dallo spaccio ai furti. E soprattutto è assurdo che questa spesa sia in capo ai cittadini, dal momento che è il Comune a dover provvedere alla sicurezza dei suoi abitanti. Chiediamo che l'amministrazione laniera rimborsi chi è costretto a difendersi da sé – incalzano i consiglieri – e magari impari dai suoi contribuenti ed estenda quest'esperimento ad altre zone calde della città. Pensiamo ai giardini di Sant'Orsola, che senza il contributo di una guardia giurata a spese degli abitanti sarebbero un ricettacolo di spacciatori e tossicodipendenti".

Ufficio stampa Gruppo regionale FdI
Marco Gemelli 338.5624777