giovedì 12 febbraio 2015

“Pit, pronti all’ostruzionismo duro in aula per salvare le cave”

COMUNICATO STAMPA
FDI: "PIT, PRONTI ALL'OSTRUZIONISMO DURO IN AULA PER SALVARE LE CAVE"
Il gruppo regionale annuncia una pioggia di emendamenti sul parco delle Apuane: "C'è un fronte molto ampio contro la Regione, persino la Marson ammette che alcuni articoli vanno riscritti"

Firenze, 12 febbraio 2015

Fratelli d'Italia è pronta all'ostruzionismo in Aula, pur di difendere il settore delle cave messo a forte rischio dal Pit deciso dalla giunta regionale. Lo ha confermato ieri il capogruppo e candidato governatore Giovanni Donzelli, che insieme alla consigliera Marina Staccioli ha partecipato all'incontro pubblico in difesa delle cave del parco delle Apuane e aree contigue, in scena a Pietrasanta. "Stiamo seguendo da tempo l'evolversi della situazione, così come le proteste delle categorie economiche e degli enti locali. Se le legittime rivendicazioni degli addetti ai lavori non verranno prese in considerazione e la Regione andrà avanti per la sua strada – spiegano i consiglieri – siamo pronti a fare ostruzionismo duro in Consiglio regionale, e a presentare circa 20mila emendamenti. Questo piano è da riscrivere, perché comprende norme inaccettabili per la Toscana, i suoi abitanti e le sue imprese. Hanno ragione i cavatori, a protestare per un piano che penalizza l'intero territorio".
Proprio in Consiglio regionale, questa mattina si è tenuta una seduta della Commissione Territorio e Ambiente, cui hanno partecipato anche esponenti del Cosmave, il consorzio di sviluppo dell'attività marmifera apuo-versiliese, e l'assessore Anna Marson. Le votazioni sono state rinviate di una settimana, per dare modo ai membri della Commissione di presentare emendamenti, ma già oggi è emerso un fronte compatto a sostegno del Cosmave e contrario alle scelte della giunta regionale, tanto che la stessa Marson ha ammesso che alcuni articoli del testo vanno riscritti. "Il piano – conferma il gruppo FdI, che col consigliere Paolo Marcheschi ha presentato obiezioni in merito al commercio – è completamente da riscrivere, perché nella sua versione attuale è infarcito di ideologia".


Uffico stampa Gruppo regionale FdI
Marco Gemelli 338.5624777