lunedì 18 settembre 2017

IN REGIONE LA RACCOLTA "PEZZI" DI DOMENICO ROSA

Lunedì 25 settembre alle ore 16 presso la Sala Gigli di Palazzo Panciatichi (via Cavour 4, Firenze) presenteremo il di Domenico Rosa, ex militante del FUAN ed ex cronista, oltre che mio caro amico: "Pezzi. Racconti di vita, tradizioni, folklore" (Edizioni Tabula Fati, 8 euro). Interverranno, oltre all'autore, Matteo Calì - giornalista e Direttore del Sito di Firenze, Enrico Nistri - storico. Porterò anche il mio saluto, insieme a Angela Sorice, presidente di Azione Universitaria Firenze.

La raccolta Pezzi è un mosaico di racconti. Undici storie in cui l’autore narra i miti della sua terra. Un Abruzzo che ricorre continuamente in queste pagine ora come “regione aspra”, ora come “tana”. Un Abruzzo arcaico in cui riaffiorano tradizioni popolari e religiose al limite dell’animismo.
Fiabe noir utilizzate come chiave di lettura per capire il mondo, immerse in storie d’amore complesse, tra un lui “fascio” e una lei comunista, o impossibili, tra un cattolico inquieto e una sfegatata mangiapreti.

Nella raccolta non mancano riferimenti alla splendida Firenze, città in cui l’autore è cresciuto, come nel gustoso bozzetto “Gino e la volpe” e nella beffarda “L’ultima Zingarata” dove viene fuori tutto il cinismo toscano.

Nelle pagine di Domenico Rosa trova spazio anche la Storia con la S maiuscola nel racconto “O cummannà è meglj r’o fott’r”. Qui l’autore non nasconde le sue tesi revisioniste nei confronti del Risorgimento ufficiale.