giovedì 7 settembre 2017

VACCINI, MOZIONE DI FDI PER OBBLIGO ANCHE PER I MIGRANTI


Oggi ho presentato una mozione in Consiglio regionale della Toscana di prevedere l'obbligo di vaccinazione per tutti gli immigrati prima di accoglierli nei centri di accoglienza. La Regione Toscana ha fatto da apripista all'obbligo di vaccinazione introdotto dal governo per gli studenti della scuola dell'obbligo, adesso ci aspettiamo che per coerenza accolga la nostra proposta. Le vaccinazioni tutelano la nostra salute e in questo sistema non ha alcun senso prevederle per i nostri figli ma non per gli immigrati.

Non importa essere uno specialista per sapere che la trasmissibilità delle malattie non dipende né dal colore della pelle né dalla nazionalità di origine ed è proprio per questo che è necessario vaccinare tutti per scongiurare i contagi e la diffusione o il ritorno delle malattie in Italia, prevedendo per gli immigrati anche le vaccinazioni obbligatorie per gli italiani che si recano nei loro paesi d'origine.

Il Partito democratico, che ha gestito malissimo la vicenda dell'obbligatorietà regalando spazio ai complottisti, non perda l'ennesima occasione per fare una cosa di civiltà con coerenza. 
Chiederò oggi stesso che la nostra proposta sia discussa già nel Consiglio regionale in programma la prossima settimana.

QUI DI SEGUITO IL TESTO DELLA MOZIONE:

Firenze, 7 settembre 2017
Alla C. a del Presidente del Consiglio

SEDE

Mozione (ai sensi dell’art. 175 del regolamento interno)
OGGETTO: vaccino obbligatorio agli immigrati per accedere ai servizi di accoglienza

Il Consiglio Regionale

Visto:

- il «decreto-legge prevenzione vaccinale» convertito in Legge da parte del Parlamento il 28 luglio 2017.

Preso atto:

- che la Regione Toscana stava arrivando a decisione analoga per il territorio toscano prima dell'intervento nazionale.

Ricordato

- che la soglia di copertura vaccinale raccomandata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per raggiungere la c.d. immunità di gregge è pari al 95%. Se la quota di individui vaccinati all’interno di una popolazione raggiunge questo valore, si arresta la circolazione dell’agente patogeno. Il raggiungimento di tale soglia consente, quindi, di tutelare anche i soggetti fragili che, a causa delle loro condizioni di salute, non possono essere vaccinati.

Evidenziato:

- che l’introduzione delle vaccinazioni è stato l’intervento di sanità pubblica più importante per l’umanità.

Ricordato:

- che la trasmissibilità da un individuo a un altro delle malattie non dipende né dal colore della pelle né dalla nazionalità di origine.

Preso atto:

- che per il raggiungimento dell'immunità di gregge può essere importante vaccinare non solo i nuovi italiani per nascita, ma anche i nuovi arrivati per migrazione.

Impegna il Presidente della Giunta regionale

- ad attivarsi affinché oltre che ai bambini per accedere ai servizi scolastici, l'obbligo vaccinale sia esteso in Toscana anche agli immigrati per accedere ai servizi di accoglienza.

Cons. Giovanni Donzelli