venerdì 15 dicembre 2017

OSPEDALE MISERICORDIA PRATO, GARANTIRE SICUREZZA NELLA DEMOLIZIONE

"L'Azienda sanitaria garantisca ai cittadini le soluzioni di sicurezza e vivibilità necessarie nella demolizione dell'ex ospedale Misericordia e Dolce". E' quello che ho chiesto con il consigliere comunale di Prato di Fratelli d'Italia Emanuele Berselli incontrando stamani a Prato i dirigenti Asl per conoscere lo stato di avanzamento dell'iter burocratico.


"Il bando da 5,8 milioni di euro, in corso di predisposizione, è stato garantito che sarà completato il prossimo 21 dicembre e verrà pubblicato presumibilmente il 27 dicembre, e comunque prima della fine dell'anno".

"Continuamo a pensare che la gestione delle strutture ospedaliere a Prato sia stata scellerata e vada nella direzione sbagliata rispetto all'obiettivo di risolvere le gravi carenze di servizi sanitari della provincia"

"Detto ciò continueremo a vigilare sulla tutela dei cittadini: l'edificio che sarà demolito si trova in pieno centro storico, in una zona abitata e a ridosso del Convitto Cicognini, frequentato ogni giorno da centinaia di studenti.

"Nell'ex ospedale inoltre ci sono circa 3 chilometri di amianto: per questo abbiamo chiesto garanzie sullo smaltimento con la massima salvaguardia di chi frequenta la zona. Così come è necessario che il bando contenga criteri seri per la rilevazione della qualità dell'aria, delle polveri e del rumore, oltre che trasparenza sulla quantità di mezzi che attraverseranno la città per il trasporto degli inerti, prevedendo obblighi efficaci per limitare fino ad azzerare le conseguenze per l'ambiente circostante".

"Verificheremo che tutto venga predisposto per garantire la tutela dei cittadini e vogliamo che la demolizione venga effettuata rispettando criteri chiari".