mercoledì 24 gennaio 2018

NARDELLA HA SCOPERTO I CENTRI DI RIMPATRIO

Oggi a Firenze quattro nordafricani "senza fissa dimora" sono stati arrestati dai carabinieri. La notte scorsa avevano aggredito e rapinato nove persone nel cuore della città. Una delle vittime ha subito una sospetta lesione laringea con una prognosi di 8 giorni per traumi cranico-facciali.
I militari stanno indagando per scoprire se, come sembra, i responsabili siano gli stessi che si erano resi protagonisti di numerose aggressioni la notte di Capodanno, sempre a Firenze.

"Ora più che mai è urgente e necessario aprire in Toscana un centro di rimpatrio per gli immigrati irregolari socialmente pericolosi come quelli arrestati questa notte", ha commentato Dario Nardella.

Il sindaco imita così il Ministro degli Interni Minniti, che imponendo blocchi all'ingresso degli immigrati in Italia ha dimostrato a tutti che si potevano fare e che avevamo ragione noi che li chiediamo da anni.

E, anche qui, quando chiedevamo noi a gran voce i centri di rimpatrio venivamo accusati di razzismo e populismo. Poi loro si accorgono che tutto quello che hanno fatto fino a quel momento è sbagliato e, zac, piazzano la dichiarazione (solo quella, s'intende) da campagna elettorale.

Cari Nardella e Minniti: siete d'accordo con noi che gli immigrati che non hanno diritto di stare in Italia devono essere presi e rimandati a casa loro e non lasciati a compiere crimini nelle nostre città?