giovedì 24 maggio 2018

GOVERNO SBLOCCHI ARRETRATI FORZE DELL'ORDINE


Il pessimo rinnovo del contratto di lavoro per le forze dell'ordine, l'ultimo "contentino" elettorale della sinistra prima del voto del 4 marzo, continua a riservare brutte sorprese ai suoi destinatari: è slittato ancora una volta il pagamento degli arretrati 2016-2017.

Il paradosso è la mancanza, dopo la pubblicazione dei decreti, di ulteriori provvedimenti interministeriali: appena si insedierà il nuovo governo rompa gli indugi e intervenga immediatamente per risolvere questa brutta situazione, ci auguriamo che non si voglia continuare ad umiliare gli uomini dello Stato che garantiscono la nostra sicurezza.

Raccolgo la denuncia del sindacato Fsp (già Ugl Polizia) che sottolinea questa grave mancanza, il rinnovo del contratto per polizia e militari è stato ridicolo alla vigilia del voto e grottesco sia per le pochissime risorse e diritti riconosciuti, che per il metodo.

La liquidazione degli arretrati sarebbe dovuta avvenire entro il mese di maggio: gli uomini delle forze dell'ordine saranno costretti all'ennesimo e inaccettabile ritardo. Fratelli d'Italia vigilerà attentamente per la tutela dei corpi dello Stato ad oggi mortificati e sottostimati: per loro continueremo a chiedere la dovuta valorizzazione e considerazione professionale da garantire con stipendi adeguati e tutele di legge.