giovedì 21 giugno 2018

FIGLI A COPPIE OMOSEX: GOVERNO AMBIGUO


E' stata deludente la risposta del Governo Conte al question time di Fratelli d'Italia, con il quale chiedevamo al Ministero dell'Interno di annullare la registrazione degli atti di nascita come figli di coppie dello stesso sesso adottati da alcuni sindaci italiani, a partire da Roma e Torino.

A porre la domanda l'On.Augusta Montaruli. Eccola qui.


Una risposta da "Azzeccagarbugli" quella data in aula dal Ministro Fraccaro, come definita dalla stessa parlamentare di Fratelli d'Italia. Eccola.


Come ribadito più volte da Giorgia Meloni, e come ricordato in aula da Augusta Montaruli, l'unico diritto che va difeso è quello dei bambini ad avere un padre e una madre. 



Ci auguriamo che il buonsenso prevalga anche nel Governo e che si possa discutere il prima possibile la proposta di legge di Fratelli d'Italia, che mette ordine in questo settore e impedisce ai primi cittadini di adottare provvedimenti illegittimi e in violazione della legge.

Proprio ieri come Fratelli d'Italia abbiamo partecipato all'iniziativa promossa da CitizenGo e Generazione famiglia che ha presentato una raffica di esposti alle procure contro i sindaci che hanno iscritto nelle anagrafi i figli di due madri o di due padri e indirizzati alle procure di Milano, Torino, Firenze, Bologna e Pesaro.

Se il Governo e la maggioranza tentennano, noi non intendiamo farlo e continueremo a difendere la famiglia naturale riconosciuta dalla Costituzione