mercoledì 6 giugno 2018

IMMIGRATO AGGREDISCE CARABINIERE: A CASA A CALCI. E IL GOVERNO SI SCORDA IL REATO DI TORTURA


Un carabiniere è stato aggredito ieri pomeriggio a Pisa nel corso di controlli ad ambulanti abusivi, per lo più senegalesi, in pieno centro, a due passi dal Duomo. Qui di seguito il video.




L'immigrato che ha colpito un carabiniere al volto deve essere rispedito a casa sua a calci del sedere insieme a tutti i suoi amici coinvolti nell'aggressione. Solidarietà al carabiniere, noi siamo dalla parte delle forze dell'ordine.

Ho parlato dell'episodio nel dibattito alla Camera sulla fiducia al governo Conte (qui di seguito il filmato del mio intervento). 


In casi del genere il carabiniere rischia di finire in galera per due parole sbagliate, per questo Fratelli d'Italia chiede più tutele per le forze dell'ordine, proponendo l'abolizione del reato di tortura, che non è presente nel contratto di governo.

A Pisa e in altre città della Toscana l'abusivismo commerciale è diventato ingestibile a causa del permissivismo della sinistra: serve cambiare registro immediatamente.