giovedì 5 luglio 2018

PRATO: L'ANTIMAFIA SI OCCUPI DELLA FILIERA CINESI


Fratelli d'Italia vuole che la Commissione Antimafia di questa legislatura si occupi anche della mafia cinese e della mafia nigeriana: per questo insieme a Giorgia Meloni ed Emanuele Prisco ho presentato in Commissione Affari istituzionali un emendamento alla legge istitutiva dell'Antimafia.

Mi auguro che le forze di governo della città e della Nazione sostengano il nostro emendamento in commissione e non abbandonino ancora una volta Prato. 

E' necessario sconfiggere le organizzazioni criminali che ormai hanno trovato la linfa nella filiera parallela delle aziende irregolari che lavorano nei capannoni in regime di concorrenza sleale e che pullulano a Prato: occorre prevedere il rimpatrio e la confisca dei beni per chi sfrutta il nostro territorio.

Come promesso in campagna elettorale ci batteremo per l'applicazione e l'irrigidimento delle norme antimafia, sconfiggere i passaggi di denaro non tracciabili, una task force per verifiche contro l'illegalità e la confisca dei beni: vogliamo che i proventi dei sequestri vengano redistribuiti sui territori danneggiati per far ripartire l'economia locale.