mercoledì 1 agosto 2018

BASTA SOLDI AI ROM, ROSSI E PD PERICOLOSI


Rossi e il Partito democratico prima hanno creato i campi rom buttando milioni e milioni di euro. Ora per "rimediare" sperperano altri soldi per premiare quelli che, grazie a loro, hanno vissuto per anni nell'illegalità.

La Regione ha firmato un protocollo d'intesa con alcuni comuni destinando oltre due milioni in un anno per quello che definiscono il "reinserimento" dei nomadi. Questo non significa affatto superare i campi nomadi ma creare un nuovo sistema di ingiustizia: gli italiani che fanno i salti mortali per pagare le tasse sono stufi di regalare soldi a chi non rispetta le regole.

Il protocollo di oggi ha un sigillo chiaro: è stato firmato soltanto dai sindaci di Carrara, Firenze, Lucca, Prato e Sesto Fiorentino: tutti del centrosinistra e del Movimento 5 Stelle. Emerge sotto gli occhi di tutti la differenza abissale che c'è con noi del centrodestra che vogliamo cambiare la Toscana.

Per Fratelli d'Italia le regole devono valere per i rom, come accade per tutti gli altri. Invece, ad esempio, la Regione fa di tutto per evitare di parlare dell'esclusione da questi progetti per tutti coloro che in questi anni non hanno rispettato le nostre leggi.

Continuare su questa linea è una provocazione pericolosa: Rossi e la sinistra così fomentano la tensione sociale, i toscani non accettano più questo sistema.