lunedì 8 ottobre 2018

CASTEL VOLTURNO, TERRA DOMINATA DAI CLANDESTINI. SOLIDARIETA' AL DIPENDENTE COMUNALE AGGREDITO


Aggredito da un immigrato che pretendeva la residenza nonostante gli fosse scaduto il permesso di soggiorno. E' l'episodio di cui è stato vittima un dipendente comunale dell'anagrafe di Castel Volturno (Caserta), paese in cui gli immigrati sono ormai più degli italiani. Remo ha raccontato l'episodio in questo video.



L'immigrato stava aggredendo una collega e Remo è intervenuto in suo soccorso. Ha provato a far da paciere ma non c'è riuscito e l'immigrato lo ha aggredito lasciandogli delle ferite sul collo. La persona è stata individuata ma è stata lasciata in libertà. Sono stato da lui ad esprimere la solidarietà di Fratelli d'Italia. 

A Castel Volturno gli immigrati irregolari costituiscono la maggioranza del paese, ma non lo sappiamo con precisione perché non è mai stato fatto un censimento su di loro. Un fattore che crea una gravissima emergenza di sicurezza. Pullula anche il fenomeno della prostituzione: immigrate per le strade, anche 15enni, si vendono per pochi euro.

Castel Volturno è uno dei centri italiani della mafia nigeriana, anche per questo Fratelli d'Italia ha chiesto al Parlamento che nella Commissione Antimafia ci fosse una specifica attenzione a questo tipo di criminalità. Gli altri partiti ce l'hanno bocciata, ma noi continueremo a batterci per difendere questo territorio.