mercoledì 3 ottobre 2018

STANGATA SU PANZIRONI: ORA SI FERMI LA DIFFUSIONE


Siamo soddisfatti di aver sottoposto all'attenzione delle istituzioni, con l'interrogazione che abbiamo presentato a giugno scorso alla Camera (LEGGI QUI), le anomalie della pubblicizzazione del metodo "Life 120" e della trasmissione "Il cerca salute".

Ieri infatti l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha pesantemente sanzionato Adriano Panzironi e le sue pratiche, con una multa da 576 mila euro complessivi (CLICCA QUI PER LEGGERE IL PROVVEDIMENTO).

Dopo le gravi motivazioni che hanno portato a queste decisioni, ora il governo intervenga adottando provvedimenti che impediscano la diffusione dei suoi contenuti pericolosi: non si può continuare a dare spazio a chi gioca sull'equivoco nella cura di malattie come l'Alzheimer o il cancro.

Nella risposta in Aula del governo di fine luglio, il sottosegretario Fugatti subordinò l'intervento del governo alle indagini in corso (LEGGI QUI): ora che un organismo indipendente come l'Antitrust ha comminato ammende per 576mila euro e soprattutto sancito lo scopo meramente promozionale di prodotti definiti come curativi senza alcun fondamento scientifico, ci aspettiamo un intervento chiaro e netto.

Serve un immediato divieto di messa in onda di contenuti che sono stati giudicati pericolosissimi: chiediamo chiarezza a tutela della salute dei cittadini.