sabato 5 gennaio 2019

MAFIA NIGERIANA: TRAFFICO DI ORGANI, FBI IN ITALIA. QUANDO IL GOVERNO IGNORO' LE NOSTRE DENUNCE


Ora sulla mafia nigeriana starebbe indagando nientemeno che l'Fbi americano, in collaborazione con al polizia italiana (LEGGI QUI LA NOTIZIA). La polizia statunitense sarebbe in Italia, e precisamente in Campania, a Castel Volturno, dove come abbiamo più volte denunciato (CLICCA QUI), gli immigrati irregolari fantasma sono la maggioranza dei cittadini.

Le indagini sono mirate a verificare l'esistenza di un flusso di denaro che servirebbe per pagare scafisti e corrompere funzionari per importare manodopera criminale in Italia. Le ragazze vengono avviate alla prostituzione con la violenza. E l'ultimo orrore, quello più grande: utilizzati per il traffico di organi.

La mafia nigeriana: un fenomeno che l'Italia sta sottovalutando e sul quale da tempo chiediamo di intervenire con urgenza e decisione. Noi di Fratelli d'Italia avevamo chiesto a luglio scorso, poco dopo l'insediamento delle camere, che la commissione Antimafia si occupasse specificamente di questa vera e propria emergenza (LEGGI QUI).


A votare contro non furono solo i "compagni" di Leu e del Partito democratico, ma anche i 5 Stelle e la Lega, che avremmo voluto al nostro fianco su questa battaglia.

Le mafie straniere, inoltre, trovano da tempo la loro linfa nella filiera parallela delle aziende irregolari che operano in regime di concorrenza sleale. Non ci stancheremo di denunciarlo e di insistere nelle sedi istituzionali per stroncare l'illegalità e rendere giustizia agli italiani.