venerdì 15 febbraio 2019

FIRENZE: I TUNISINI DELLA RISSA ARRESTATI E RILASCIATI. FRATELLI D'ITALIA DENUNCIO' IL COVO DEI RESPONSABILI


Tre dei tunisini protagonisti della violenta rissa avvenuta martedì sera in piazza dei Ciompi a Firenze (LEGGI QUI E GUARDA IL VIDEO) erano stati arrestati per spaccio venerdì. Ma il giudice non ha convalidato gli arresti e lunedì (il giorno prima della rissa) sono stati rimessi in libertà (LEGGI QUI).



I nordafricani erano stati sorpresi a consumare droga negli spogliatoi in un campo di calcetto del lungarno Colombo. Il giudice non avrebbe riconosciuto la fondatezza dell'accusa di spaccio, vista la quantità ritenuta esigua di sostanza stupefacente trovata pari a circa 30 grammi di hashish e una dose di cocaina.

Eppure Fratelli d'Italia aveva già denunciato la pericolosa presenza in quell'edificio. Lo aveva fatto Alessandro Draghi, che aveva raccolto le segnalazioni di alcuni cittadini e si era recato sul posto (GUARDA QUI IL VIDEO DEL SOPRALLUOGO).

La situazione in città è fuori controllo a causa della politica di accoglienza indiscriminata portata avanti dalla sinistra, che ha creato sacche di illegalità diffusissime in tutta la città. A forza di tollerare, questi sono i risultati.