sabato 30 marzo 2019

LA BASE DEI MAFIOSI NIGERIANI? AL CARA DI MINEO



La polizia ha arrestato in Francia e Germania una decina di nigeriani, tutti ricercati in Italia e considerati appartenenti a un’organizzazione mafiosa che ha operato per diverso tempo in Sicilia. La procura di Catania li accusa di associazione di stampo mafioso finalizzata al traffico di droga e violenza sessuale, anche di gruppo.


Gli arrestati fanno parte di un’organizzazione diffusa in vari Paesi in Europa di matrice cultista, chiamata “Supreme Vikings Confraternity”. La base di questa cellula siciliana era il Cara di Mineo: proprio in questo centro, attualmente in smantellamento, si sono verificati più volte scontri con altri gruppi per avere e mantenere il predominio sulle altre comunità straniere.

Questa importante operazione delle nostre forze dell'ordine ci ricorda ancora una volta l'importanza di combattere le mafie straniere in Italia, che sono in forte espansione. Noi siamo stati i primi a denunciare affari e movimenti della mafia nigeriana nei nostri territori. Abbiamo fatto battaglie in questo senso a Prato (LEGGI QUI) ma anche a Castelvolturno (LEGGI QUI). E adesso più che mai è necessario proseguire su questa strada.