domenica 3 marzo 2019

SANITA' TOSCANA UMILIATA DA GIOCHI DI POTERE


La sinistra ha reso la sanità toscana un sistema fatto di raccomandazioni, forzature, preferenze politiche. In queste settimane apprendiamo dell'esistenza di inchieste sempre più imbarazzanti che coinvolgono i vertici delle aziende, sulle quali penseranno a far luce i giudici.

Nessuno intanto crede più al modello della sanità toscana: il torchio dei giochi di potere della sinistra ha consumato un potenziale umano eccezionale fatto di medici e infermieri di grandi capacità umiliati da burocrazia, ingiustizie e furbetti con la tessera giusta in tasca. 

E' del tutto evidente che in Toscana prevale un meccanismo in cui l'interesse dei pazienti e della buona amministrazione vengono palesemente sottomessi alle dinamiche di potere: è urgente cambiare registro.

Il capogruppo di Fratelli d'Italia in Consiglio regionale Paolo Marcheschi presenterà un'interrogazione sulle gravi anomalie emerse negli ultimi mesi e che vanno ad assommarsi alle pesanti ombre già dominanti in passato.

In ogni caso il centrodestra è pronto a prendere in mano la macchina amministrativa con l'unico obiettivo di renderla efficiente e soprattutto farla funzionare nell'interesse dei cittadini toscani.