mercoledì 27 marzo 2019

VENEZUELA, MADURO COLPISCE GUAIDO'. ARRESTATI PARENTI, SEQUESTRATO STRETTO COLLABORATORE


Ancora brutte notizie per chi, come noi, ha a cuore le sorti del Venezuela e del popolo venezuelano oppresso dal tiranno comunista Maduro

“Ho paura per la vita di mio marito. Ieri è stato compiuto un attentato contro di lui”, ha infatti dichiarato Fabiana Rosales, moglie del presidente ad interim del Venezuela Juan Guaidò, durante l'incontro con il presidente Usa Donald Trump alla Casa Bianca.

Rosales ha poi aggiunto: “il suo capo di gabinetto, Roberto Marrero, è stato sequestrato nel modo più violento e vile, con un attacco diretto al presidente Juan Guaidò. Roberto non è solo il capo di gabinetto, è un amico personale”.

“Inoltre ieri hanno arrestato il cugino della madre di Juan e suo fratello Gustavo è stato accusato – ha proseguito Rosales - Stanno cercando di destabilizzarlo in tutti i modi, ma non sanno che questo ci dà la spinta per andare avanti. Non ci fermeremo, siamo qui per salvare vite e per ridare la libertà al nostro paese”.

“Gli Stati Uniti e la comunità internazionale sono con il Venezuela. Stiamo vedendo un'onda di attacchi contro il presidente, ma non ci fermiamo. Lottiamo tra la vita e la morte, sappiamo che la vita alla fine trionferà” ha concluso la first lady.

Noi non possiamo che sottoscrivere parola per parola le dichiarazioni della moglie di Juan Guaidò, il presidente ad interim che sosteniamo senza se e senza ma, ricordando ancora una volta che Fratelli d'Italia è al fianco del popolo venezuelano e della più grande comunità italiana del mondo, ridotta alla fame dal regime comunista di Maduro.