martedì 23 dicembre 2014

Pelletteria: Rossi fa il 'palo' mentre i cinesi rubano l'economia toscana


Non era necessaria la platea nazionale, per smascherare il bluff dei controlli della Regione Toscana nei capannoni dei cinesi, lo diciamo da sempre sia noi sia l'ex assessore di Prato Aldo Milone: il caso della trasmissione 'Report' e di Gucci mostra che avevamo ragione, e che le ispezioni portate avanti dalla Regione - soprattutto a Prato, ma non solo - legalizzano l'irregolarità o ancora peggio fanno da sentinella prima che arrivino i controlli veri, aiutando chi, una volta 'pizzicato' può cambiare zona e ricominciare.
Siamo stati decine di volte nei capannoni dei cinesi coi giornalisti e con le telecamere per denunciare queste situazioni quindi conosciamo piuttosto bene la vicenda. Le squadre di Rossi, che fanno vanto di aver segnalato una manciata di aziende, in realtà non hanno alcun potere concreto non essendo formate da personale interforze (Asl, polizia, ispettorato del lavoro, finanzia, ecc…). Di fatto mentre i cinesi rubano l'economia Toscana, Rossi gli fa da 'palo'