martedì 2 ottobre 2018

FORTETO: GOVERNO E PARLAMENTO CHE ASPETTANO?



Ad oltre 20 giorni dall'approvazione al Senato, la Camera non ha ancora calendarizzato la legge per la commissione d'inchiesta sul Forteto. Perché? L'ho chiesto oggi in Aula a Montecitorio. 



Il Forteto è stata definita nelle sentenze dei giudici una setta: oggi ancora molte persone coinvolte nei processi vivono e lavorano nella cooperativa agricola, fianco a fianco con le persone che hanno denunciato i gravissimi abusi commessi, mentre nel Cda ci sono persone che hanno difeso Fiesoli dalle grave accuse per cui è stato condannato in via definitiva.

Ancora oggi emergono gravi legami fra pezzi di istituzioni e Il Forteto, come quello che ho denunciato ieri (guarda qui). Il governo commissari al più presto la struttura e la Camera voti al più presto l'istituzione della Commissione d'inchiesta: non possiamo attendere un minuto di più.